Testo

Integrazione senza barriere - corso teatrale per studenti 

 

“Integrazione senza barriere”,  progetto di servizio civile nazionale promosso dal Centro per l’Integrazione dell’Università del Salento, promuove "Supereroi": un laboratorio teatrale rivolto a tutti gli studenti (abili e disabili) dell’Università del Salento, dai 18 ai 99 anni.
 
 
Il laboratorio teatrale “Supereroi”
L’esperienza del laboratorio teatrale rappresenta un’occasione, una possibilità di conoscenza, di espressione, di relazione. Nel teatro si legittimano le differenze e si creano le condizioni perché ciascuno sia riconosciuto autenticamente nelle sue diversità. 
L’attività teatrale è strumento di conoscenza e linguaggio espressivo, ma è soprattutto esperienza, coinvolgimento personale e recupero della totalità della persona. Comporta e consente una dilatazione dei tempi, la pazienza, la relazione, l’esaltazione, il sollievo, la liberazione, l’attesa, l’espressione corporea che supera i blocchi di comunicazioni solo verbali. Tutto ciò ben si adatta alla logica dell’inclusione delle diverse abilità ed è questo il motivo che unisce la dimensione culturale del laboratorio teatrale alla sua dimensione formativa e sociale, con l’obiettivo esplicito di migliorare l’integrazione sociale delle persone con disabilità. 
 
Il percorso del laboratorio 
In una prima fase il gruppo comincia il suo percorso laboratoriale con giochi teatrali di gruppo; conoscendoci e fidandoci l’uno dell’altro, sperimenteremo un'evoluzione sia dal punto di vista artistico che relazionale. In una seconda fase, il laboratorio prenderà sempre più una forma teatrale: giochi di gruppo, improvvisazioni e suggestioni sonore diventano strumenti per conoscere le abilità espressive e comunicative di ciascuno. Nuovi stimoli produrranno risposte interessanti, che condivideremo con il pubblico in un saggio di fine laboratorio. Ci piacerebbe, inoltre, che a fine percorso riuscissimo a produrre un ‘prodotto culturale’ (breve pubblicazione della drammaturgia della messinscena finale oppure documentario video da pubblicare e promuovere sulle piattaforme digitali e nelle rassegne a tema) affinché rimanga alla comunità una sorta di ‘dono’ e allo stesso tempo ‘testimonianza’ del lavoro svolto.
 
Quando
Tutti i lunedì e i giovedì dalle ore 15.30 alle ore 18.30
Primo incontro di prova: giovedì 14 gennaio 2016
Saggio finale: luglio 2016
 
Info e iscrizione
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  
Partecipazione gratuita
Sito Web

 


TUBE FEST 

Si terrà nei giorni 22 e 23 Settembre a partire dalle ore 17.00, presso il Cineporto di Puglia/Lecce (c/o Manifatture Knos) il primo Festival Salentino delle Web Serie “TuBe Fest”. Da un’idea di Tdf-Mediterranea, e finanziato da Apulia Film Commission, il TuBe Fest sarà una due giorni di workshop e proiezioni sulle serie web italiane e non solo. Dall’ideazione alla sceneggiatura, dalla regia alla recitazione, dal web ai nuovi approdi in tv: cosa c’è dentro una serie web? Dare una riposta a questa domanda, dialogare con chi le web serie le ha ideate e prodotte, creare un luogo di incontro tra realizzatori e visualizzatori, è questo l’obiettivo che questo Festival intende porsi.

I pomeriggi al Cineporti di Puglia/Lecce saranno arricchiti dalla presenza di ospiti tra i quali i The Pills, Saverio Tommasi, Luca Bandirali, Stefano Cristante. Nel corso di due incontri che si terranno il 22 e 23 Settembre presso il Cineporto si cercherà di far conoscere il mondo delle web serie attraverso la realizzazione di due momenti di incontro che si svilupperanno secondo un format basato su un workshop formativo/informativo e la successiva proiezione dei prodotti audiovisivi espressione di questa nuova forma di produzione.

Ai fini del rilascio dei Crediti Formativi (1 CFU) è necessario che gli studenti del CDL in Scienze della Comunicazione, partecipino ad entrambi i momenti di workshop e proiezioni previsti dal Festival.

Per info e programma:

www.tubefest.it

www.facebook/tubefest


Power2Innovate - call for ideas 

L'iniziativa promuove, attraverso un concorso di idee, l'imprenditorialità giovanile nel Mezzogiorno.

Tutti i dettagli sono reperibili nel sito www.power2innovate.it
 
 
Seminario didattico 
 
LA STILISTICA della SERIALITÀ TELEVISIVA
A cura di Luca Bandirali e Marcello Aprile
 
Il seminario “La stilistica della serialità televisiva” si propone di introdurre gli strumenti di analisi delle forme audiovisive, con particolare riguardo al prodotto seriale e alle sue strategie espressive. Il seminario intende estendere le competenze che gli allievi di Scienze della Comunicazione hanno precedentemente sviluppato in campo analitico; pertanto l’approccio narratologico e quello linguistico vengono considerati propedeutici al seminario, che si occuperà di intenzionalità discorsiva non narrativa. La stilistica della serialità televisiva verrà dunque affrontata nelle sue componenti di messa in scena, messa in quadro, messa in serie e di allestimento del campo sonoro, nell’ambito di incontri tematici con esemplificazioni, che consentiranno ai gruppi di studio di lavorare con gli strumenti appena acquisiti.
Il principale caso di studio analizzato dal seminario è costituito dalla serie tv “Gomorra”.
Il seminario risulta articolato in quattro incontri di 3 ore, come segue:
 
18 settembre: Dalla sceneggiatura al set – La messa in scena (definizione e analisi della regìa, analisi della recitazione)
25 settembre: La messa in quadro (prima parte) – Spazio  e sistema dinamico, Gli atteggiamenti comunicativi
2 ottobre: La messa in quadro (seconda parte) – Luce, colore 
                Il campo sonoro
9 ottobre: La messa in serie – La sintassi del montaggio
 
Gli incontri si svolgeranno nelle giornate indicate, dalle 9 alle 12, presso l’aula SP3 dello Sperimentale Tabacchi (Lecce).
È in corso di approvazione presso la Commissione Paritetica l’assegnazione di 2 cfu per la frequenza del seminario.